Esodo 3, 1-15 (Mosé e il roveto)

Lunedì 1 agosto 2016 // Antico Testamento

Testo - versione CEI 2008

Testo - versione interconfessionale

Scrivi il tuo commento!

1 Messaggio

  • Esodo 3, 1-15 (Mosé e il roveto) 21 dicembre 2011 10:04, di gemma

    In genere le sorprese ci piacciono, le sorprese belle, non quelle brutte, ovviamente. Il roveto ardente per Mosé è stata una sorpresa straordinaria, perciò bella perché lo valorizzava come persona... però anche una sopresa scomoda, perché richiedeva un compito non facile.
    Gli fu chiesto di togliersi i sandali in segno di rispetto davanti a ciò che stava avvenendo.
    Anche per noi la giornata è fatta di sorprese, perlomeno il rapporto con altre persone è sempre un imprevisto. Ci è chiesto un atteggiamento di rispetto, che non esclude l’autodifesa ma esclude la violenza e il disprezzo verso gli altri.
    Questa pagina antica e forte della Sacra Scrittura ha certamente un messaggio anche per noi.


Ultimi commenti

21/12 — Esodo 3, 1-15 (Mosé e il roveto) — di gemma

In genere le sorprese ci piacciono, le sorprese belle, non quelle brutte, ovviamente. Il roveto ardente per Mosé è stata una sorpresa straordinaria, perciò bella perché lo valorizzava come persona... (...) Leggi il seguito