LE FRITTELLE

Sabato 1 novembre 2014 // La porta

La mia famiglia era povera, i figli numerosi e il lavoro dei genitori non era sempre sufficiente per le necessità quotidiane. Non lontano dalla nostra casa abitava una signora molto generosa e umana. Spesso ci passava qualche cosa da mangiare e, quando faceva le frittelle, una buona parte era per noi. Era festa per noi bambini, non solo perché avevamo fame, ma anche perché le frittelle erano buone e quella signora aveva pensato a noi. Questo esempio mi è rimasto nel cuore e, divenuta Suora, a mia volta ho sentito il desiderio di aiutare le famiglie povere, offrendo un aiuto materiale ma anche spirituale. Alcune famiglie ancora oggi mi ringraziano con un semplice scritto.


Parole chiave